• it

maggio

gio30mag11:0012:00INFERNO a cosa serve Dante?11:00 - 12:00 Via A. Veronese, 4, 36025 Noventa Vicentina VI

ven31mag21:0023:00E IL MIRACOLO AVVENNE DOMANI21:00 - 23:00 P.tta Don Domenico Pianaro 7, Campodarsego (Pd)

Contatti

Federica Bittante:
E-mail: federica.bittante@zeldateatro.com
mob.: 340 9362803
skype: fedebit
E-mail: info@zeldateatro.com
Fax: 0422 97452

MALAMORE

esercizi di resistenza al dolore

MALAMORE esercizi di resistenza al dolore

di Concita De Gregorio
Prima edizione: 2009, Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., Milano
Ed. di riferimento: Mondadori, 2009

Una società che guarda con fiducia al proprio futuro deve sostenere il ruolo della donna come cittadina, come madre e come lavoratrice, imprenditrice, protagonista della vita politica e delle istituzioni della Repubblica. […] Una società con poche madri e con pochi figli, e’ destinata a scomparire. […] Nei Paesi in cui il ruolo della donna è più presente in tutti i campi c’è più ricchezza, più serenità, più saggezza.

Carlo Azeglio Ciampi, marzo 2004

Cosa le induce, cosa ci induce a sopportare il crescendo di umiliazioni, le piccole angherie domestiche, le prepotenze pubbliche che sempre preludono a un epilogo tragico? Cosa ci fa credere di poter cambiare, accogliere, domare la minaccia?‘ si chiede la scrittrice ‘C’è una sorta di presunzione, dice l’antica favola che apre questo libro: la topolina si innamora del gatto, convinta che lo renderà vegetariano.

 

Concita de Gregorio, giornalista di Repubblica e direttrice dell’Unità dal 2008 al 2011, ha indagato questa rischiosa illusione attraverso storie vere di donne che tentano di resistere alla violenza quotidiana, fisica e psicologica, tracciando uno spaccato della nostra società, attuale e inquietante.

Una violenza che spesso si consuma tra persone che si conoscono, magari da lungo tempo, tra coppie consolidate, tra marito e moglie. Relazioni violente a cui non ci si riesce a sottrarre. Storie appassionanti e commoventi di donne, famose e non, che nell’illusione di cambiare una storia sbagliata hanno per anni continuato a farsi del male. I racconti illustrano tutta l’ipocrisia della società che ha origine proprio nella diffusa consapevolezza della capacità di sopportazione che hanno le donne, nel nome di una presunta superiorità femminile che come unica possibilità di realizzazione ha quella di tollerare a oltranza.

Le donne hanno più confidenza con il dolore. È un loro compagno di vita, è un nemico tanto familiare da essere quasi amico. Strillare disperde le energie, lamentarsi non serve. Trasformarlo, invece: ecco cosa serve. Trasformare il dolore in forza.

Concita De Gregorio

Programmazione per:

Malamore

Nessun evento in programma

2017-10-16T15:24:22+00:00
X

Questo sito utilizza cookies tecnici necessari al suo funzionamento.
Per offrirti il miglior servizio possibile sono stati implementati anche cookies di terze parti a solo scopo statistico e continuando la navigazione o cliccando su OK ne autorizzi l'uso.
Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi