• it

luglio

01nov9:0031ott(ott 31)22:00residenza teatrale A CASA NOSTRA(novembre 1) 9:00 - (ottobre 31) 22:00 piazza Giacomo Matteotti 5/7, Piove di Sacco (Pd)

lun26lug21:0023:00DANTE piccoli Inferni quotidianidi e con Filippo Tognazzo, musiche di Luca Francioso21:00 - 23:00 (piscine di via Barbiero), Mogliano Veneto (TV)

mar27lug19:0022:00IL GIARDINO DEI GIGANTI, Panta Reirassegna estiva di teatro per famiglie ToRoToTeLa ToRoToTà! a Preganziol (Tv)19:00 - 22:00 Via II Agosto, Borgo Fiorito di Preganziol (Tv)

mar27lug21:0023:00DANTE piccoli Inferni quotidianidi e con Filippo Tognazzo, musiche di Luca Francioso21:00 - 23:00 Viale Europa 42, S. Vito di Leguzzano (Vi)

Contatti

Federica Bittante:
E-mail: federica.bittante@zeldateatro.com
mob.: 340 9362803
skype: fedebit
E-mail: info@zeldateatro.com
Fax: 0422 97452

Biografie artisti

FILIPPO TOGNAZZO, attore e direzione artistica
Attore professionista e autore SIAE, nel 2001 si laurea con lode in discipline del teatro al DAMS di Bologna. Inizia quindi un percorso di formazione attraverso stage e seminari approfondendo il lavoro sulla maschera e la Commedia dell’Arte e quello sulla narrazione. Nel 2003 vince la borsa europea Nexus e lavora a Parigi con Carlo Boso presso lo “Studio Théâtre de Montreuil”, poi “Académie Internationale des Arts du Spectacles”.
Si specializza nel teatro applicato alla formazione e all’educazione e nel 2015 consegue il Master in tecniche e linguaggi teatrali in educazione presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca.
Dal 2008 è direttore artistico di Zelda Teatro con la quale conta oltre 800 repliche in rassegne e festival professionali.
Come formatore e regista collabora con numerose realtà proponendo corsi di teatro e public speaking presso aziende, Università, scuole, fondazioni ed enti pubblici.
Dal 2011 cura la regia del festival Ad Alta Voce di Coop Alleanza 3.0.
Nel 2012 è fra i vincitori del Premio Città Impresa 2012 come Fabbricatore di Idee e sviluppo promosso dal Corriere della Sera.
Nel 2017 Starlight – settemillimetridiuniverso, prodotto in collaborazione con INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica, è stato trasmesso su RAI Scienze, RAI Scuola e RAI play.
Attualmente collabora con continuità con l’Università Ca’ Foscari di Venezia nell’ambito del Public Speaking e Storytelling d’impresa. Nel 2019 è stato regista dell’Evento Futura Genova a cura del MIUR – Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca.
Dal 2020 è presidente di RES – REte Spettacolo dal vivo.

GIANLUCA BETTIO, coreuta e illustratore
Frequenta il Liceo Artistico A. Modigliani di Padova dove studia con il Prof. Antonio De Pascale, artista quotato nel panorama internazionale, che diventa il suo Maestro e punto di riferimento artistico, dopo il diploma lavorare come assistente nel suo Atelier.
Segue il corso di illustrazione presso l’Accademia Internazionale Comics a Padova dove incontra Vittorio Bustaffa per poi iniziare a lavorare nel suo studio a Mantova.
Al momento lavora come freelance artist/visual artis.
Nel suo percorso di ballerino si avvicina da giovanissimo alla break dance con il gruppo storico padovano Anti Gravity Worlds per poi entrare a far parte degli Original Crew.  Si unisce alla Compagnia Accademia dell’Acrobata di Padova come atleta e istruttore e porta avanti il suo impegno sportivo ginnico come atleta agonista (serie B) con la squadra maschile BluKippe.
Partecipa a workshop di ballerini di fama internazionale (Ronnie, Niek, Cico, Nasty Den, Thomas, Potter, Marco Gentile, Lord e tanti altri) e partecipa a performance all’estero: in Marocco, cast di Romeo e Giulietta Musical regia di Luca Lovato e direzione artistica di Caterina di Napoli; in Arabia Saudita, in occasione dell’Anniversario dell’Unione Europea, performa sempre sotto la direzione artistica di Caterina di Napoli nello spettacolo Il Giro del Mondo, un passo dopo l’altro.
Lavora altresì come personal trainer acrobatico e preparatore atletico e balla per brand quali Adidas, Diadora e Converse All Star.
Inizia un percorso di approfondimento di danza contemporanea seguendo diversi workshop e nel 2017 segue un periodo di formazione di 3 mesi con il collettivo Sa.Ni.
Come acrobata/danzatore sente la necessità di una fusione di linguaggi, la contaminazione diventa la base per dare vita a nuove grammatiche di movimento.
Viene così chiamato a presentare i suoi studi come teacher nell’evento internazionale Movement intensive nel 2018 e nel 2019 firmato Marcello Palozzo, dove tiene workshops intensivi, iniziando ad estendere il suo insegnamento nel territorio Internazionale.

MARCO GNACCOLINI, drammaturgo
Diplomato all’Accademia Nazionale Silvio D’Amico di Roma in sceneggiatura e drammaturgia.
Lavora in teatro come drammaturgo, dramaturg e librettista, e nei fumetti come sceneggiatore e soggettista.
Le sue drammaturgie spaziano dal teatro di prosa, all’opera lirica, al teatro d’oggetti, al mimo e alla danza contemporanea, collaborando con teatri, centri culturali, compagnie e artisti indipendenti.
Con Il nostro posto nel mondo (2020) è vincitore del I° Concorso Internazionale di Nuova Opera Lirica del XX° secolo. Con La ballata di Soumaila Sacko (2019) riceve la menzione speciale al premio di nuova drammaturgia Il mondo è ben fatto di Torino. Con Tin Lizzie 17 – Diari dell’ambulanza (2017) riceve il secondo premio al Mario Fratti Award di New York, mentre con Cadorna 1914 (2015) è vincitore ex-acqueo del concorso Racconti di Guerra e Pace del Teatro Stabile del Veneto, andando in onda su Rai Radio3 nel programma Tutto Esaurito.
È drammaturgo e librettista lirico per il Teatro La Fenice di Venezia, scrivendo I Tre Gobbi (2017), I Duellanti (2018), Il Visitatore (2019), Fantasmagorie (2020), progetti che uniscono opera lirica, prosa e Commedia dell’Arte, per la regia di Michele Modesto Casarin.
È drammaturgo di teatro multimediale nel mockumentary Diario di fratello (2021) con Zelda Teatro e Carichi Sospesi per il progetto vincitore della residenza A Casa Nostra, affrontando il video racconto con Maria La Sabotatrice (2020) per il Teatro Biondo di Palermo e il podcast web con I giorni del fuorilegge (2020) per il Teatro Stabile del Veneto.
È dramaturg nel progetto di danza e cinema Trequanda (2020), per la coreografia di Veronika Riz, e di danza per ragazzi e mimo in Fili (2021), nuova produzione del Teatro Stabile del Veneto.
Il suo testo sex.com è stato pubblicato in SCRIPT – I° volume di nuova drammaturgia per edizioni de La Corte Ospitale, di prossima messa in onda (2021) per Rai Radio 3 con Andrea Pennacchi e Marta Dalla Via.
Come sceneggiatore di fumetti ha pubblicato Socrates – L’immortalità della rivolta con Beccogiallo Editore (selezione migliori fumetti 2020 de Lo Spazio Bianco) ed è parte del gruppo d’autori Progetto Stigma, lavorando assieme all’illustratore Cosimo Miorelli pubblicando sul quotidiano il manifesto (2019), su antologie di festival e in prossime pubblicazioni (2021).

PAOLA LUCIANI, illustratrice e autrice di film d’animazione
Dopo il diploma di maturità in Arti Applicate a Rieti, ha frequentato con borsa di studio il Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma conseguendo la specializzazione in Cinema D’animazione.
Dal 1990 dopo la specializzazione, ha lavorato regolarmente con studi di animazione coinvolti in produzioni televisive e cinematografiche.
Ha fatto parte della società “Matita Animata” e dell’associazione culturale “Luci della città”.
Nel 2004 si dedica come autrice alla creazione di cortometraggi animati e illustrazioni lavorando contemporaneamente nel settore video commerciale e con workshop sia nelle scuole che nei festival.
I suoi film sono selezionati in importanti festival Internazionali. Rope e The choice sono scelti dal Casoria Contemporary Art Museum.
Island ha ricevuto due premi per il miglior cortometraggio animato Italiano e scelto nella preselezione dei Nastri D’argento.
Il cortometraggio Everything changes è stato selezionato tra i finalisti dei Nastri D’argento.
Ha partecipato a mostre personali e collettive con tele, illustrazioni e proiezioni video in Italia.
Ha realizzato 3 murales ed esposto le sue illustrazioni nella città di Gmünd in Kärnten in Austria con il sostegno del comune e della curatrice Gretel Miklautz partecipando ad Artist of residence.
Ha dipinto su grandi formati scenografie teatrali per lo studio Gruppo Alcuni di Treviso.
È coautrice con Laura Simeoni del libro illustrato di poesie intitolato A come Meraviglia, pubblicato da Biblioteca dei Leoni.
In seguito con la stessa casa editrice ha pubblicato il libro La scatola arancione, scritto e illustrato da lei stessa.
Ha collaborato al progetto Love Animals con la musicista Alessandra Celletti, creando due cortometraggi animati e illustrazioni per il cofanetto contenente DVD e CD.
Realizza videoclip musicali e video commerciali. Tiene seminari e lezioni sia nelle scuole che privatamente.
Dal 2021 collabora con Zelda Teatro.
https://www.paolaluciani.it/

GIULIO MAGNETTO, scenografo
Laureato All’Accademia di Belle arti di Bologna, vince il primo premio per la sezione scenografia alla III rassegna nazionale delle Accademie di Belle Arti. Inizia la sua formazione con il Teatro Ragazzi. Collabora per molte stagioni con il Teatro Sociale di Rovigo, sia come scenografo realizzatore che come attrezzista. Lavora presso diversi laboratori privati per la realizzazione scenografica di musical e di prosa, tra i quali il Mercante di Venezia di Moni Ovadia. Assistente scenografo di Ivan Stefanutti per le opere Bohéme, Rigoletto, Luisa Miller, Carmen e Simon Boccanegra, spettacolo quest’ultimo di apertura della stagione dell’ Hungarian State Opera House di Budapest , Falstaff per il Teatro della Fortuna di Fano e  La Fanciulla del West coproduzione del New York City Opera, Opera Carolina (Charlotte) e Teatro del Giglio di Lucca. Collabora assiduamente con la compagnia teatrale professionale Zelda per la quale segue le scene di molti spettacoli tra i quali Musi neri, Le cose Mute, Bedros, I Vulnerabili, Radio Pepinita! e Nina delle Stelle, quest’ultimo semifinalista di IN-BOX VERDE 2021.
Con il regista Federico Bertolani e il costumista Manuel Pedretti firma le scene per gli spettacoli d’Opera Maria Stuarda, Don Giovanni, Così Fan Tutte, Rigoletto, TraviataIl Flauto Magico.
Ultimamente ha collaborato con Il Teatro del Pratello di Bologna per il progetto Voci ed eseguito per L’Azienda Ulss3 serenissima di Venezia la progettazione di una riproduzione scala 1:1 di una Fiat 500  suddivisa in pezzi, praticabile con sedili e sistemi di sicurezza da collocare all’interno del laboratorio “Mitosi” posto presso l’ospedale S.S. Giovanni e Paolo di Venezia.
Oltre a continuare le collaborazioni con la compagnia Teatrale Zelda collabora con l’Agenzia di Comunicazione OPLAY Communication. Parallelamente all’attività di scenografo porta avanti i suoi lavori di scultura, illustrazione e pittura.

ALBERTO MILANI, coreuta
Inizia a ballare break dance nel 2001 entrando a far parte della crew padovana Anti Gravity Worlds con cui realizza numerosi street show come ballerino e coreografo e con cui sviluppa ed organizza per 10 edizioni il King Of Monsters (Hip-Hop & Breaking Contest). Entra in seguito a far parte sia della compagnia teatrale ZELDA che della compagnia di danza moderna Dreamakes coreografata da Debora Ferrato, con cui lavora stabilmente negli spettacoli Forme Parallele, Damnation e Over the Rainbow realizzati per il Crystal of Dance di Porto S. Giorgio. Passa successivamente al gruppo hip-hop Dangerous Game diretto da Michael Fields, con cui partecipa al programma Italia’s Got Talent accedendo alla finale. Unico gruppo italiano a partecipare al Bodyrock di San Diego (CA). Nel 2012 fonda insieme a Mike Fields, Riky Benetazzo ed Ezio Pellino il gruppo G-MindZ ospite al Cèrgy Original Floor di Parigi. Dal 2013 al 2016 riorganizza e gestisce il settore Hip-Hop di Axis danza, fondando Axis Street Lab; collabora con la scuola alla creazione dello spettacolo In Memory Of Freddy Mercury e il saggio di studio The Green Smooth Shoes. Nel 2015 fonda il Collettivo Contemporaneo TheLab con cui realizza gli spettacoli Puzzle e Hostaria.
Dal 2016 gestisce i corsi di danze urbane per CUCA (Centro Urbano Cultura Artistica) di Sovizzo (VI).

MARICA RAMPAZZO, attrice e formatrice
Diplomata all’Accademia dei Filodrammatici di Milano nel 1996, partecipa a importanti produzioni come I Ritorni e Praga magica con regia di Guido De Monticelli. Nel 1997 è attrice presso il Teatro delle Marionette di Gianni e Cosetta Colla a Milano. Ritornata in Veneto, si perfeziona attraverso stage e seminari presso il teatro Stabile del Veneto (Scuola Regionale del Veneto e Istituto Internazionale della Commedia dell’Arte) e con Carolyn Carson, Ferruccio Soleri, Piergiorgio Fasolo, Nora Fuser, Eugenio Allegri, Nikolai Karpov. Dal 1999 lavora con continuità in varie produzioni, fra le quali si segnalano Le orazioni di Angelo Beolco (Teatro Stabile del Veneto), La Divina Commedia dell’arte (ICAI), Venire a Venezia e La signora Giulia (gruppo 8 febbraio), Silenzio di Pietro Chiarenza.
Dal 2008 collabora con la nostra compagnia portando in scena lo spettacolo Una donna sola di Dario Fo e Franca Rame e lo spettacolo di buratti Radio Pepinita!

RAFFAELLA RIVI, videomaker
Inizia la sua attività professionale nel settore dell’audiovisivo e della video-arte in seguito agli studi sul rapporto tra arte e nuove tecnologie presso il DAMS dell’Università di Bologna, integrati da una specializzazione come autore multimediale della scena elettronica. Ha realizzato scenografie video per spettacoli, videoinstallazioni, cortometraggi, documentari e storytelling aziendali contaminati dai linguaggi artistici. Dopo avere insegnato per diversi anni presso l’Accademia di Belle Arti di Rimini è attualmente impegnata in un progetto di ricerca sull’evoluzione del marketing attraverso la narrazione video presso il Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari, dov’è sono titolare del corso di Video storytelling. Da questa esperienza fonda con altre persone D20 ART LAB con cui realizza installazioni interattive. Nel 2020 il lungometraggio Più de la vita prodotto da Kublai Film e Jole Film è tra i 15 documentari selezionati per concorrere alla cinquina dei David di Donatello.
https://www.raffaellarivi.net/

FRANCESCO RUTIGLIANO, coreuta
Inizia il suo percorso nel mondo del breaking.
Nel 2009 a Corato (BA) il suo paese di nascita, e subito capisce che diventerà ciò che farà nella vita, dopo solo un anno decide di formare la sua crew, South Style.
Durante il suo percorso studia con diversi insegnanti e frequenta diversi stage, negli anni oltre a partecipare a diversi contest.
Inizia anche a organizzarli, il più grande è stato il Break the sinfonia che ha portato avanti per due edizioni con giudici internazionali e bboy da tutta Italia, nel 2017 decide di trasferirsi a Venezia, per continuare il suo percorso artistico e come insegnante, qui inizia il suo contatto con il teatro danza e con le diverse scuole e realtà della zona, si esibisce in diversi teatri e partecipa a vari eventi come ballerino.
Nei suoi corsi porta avanti l’obbiettivo di fare conoscere il breaking in tutte le sue forme e cerca di trasmettere la passione e la dedizione che fanno parte di questa cultura.
Dal 2019 collabora con Zelda Teatro nello spettacolo I Vulnerabili.

ANDREA SIGNORI, fotografo
Fotografo, fotogiornalista e documentarista indipendente, è laureato in Scienze Politiche indirizzo Internazionale all’Università di Padova e diplomato presso la Scuola Romana di Fotografia. Nel suo lavoro presta particolare attenzione a questioni sociali e antropologiche. Ha realizzato reportage in Italia, Etiopia, Kenya, Rwanda, Cuba e molti altri Paesi. Pubblica le sue storie su riviste italiane ed estere, lavorando sia su commissione che autonomamente.
Insegnante di reportage e racconto per immagini, sviluppa il lavoro seguendo composizione, ritmo narrativo, linguaggio visivo e postproduzione, collegando il linguaggio fotografico al linguaggio video.
Dal 2008 collabora con Zelda Teatro, prima come musicista e poi come fotografo di scena e formatore.
https://www.andreasignori.com/

MARCO TORGIANI, ballerino
Si avvicina alla cultura Hip Hop nel 1997 attraverso lo studio di street-styles come Breaking, Poppin, Locking e Hip Hop e confrontandosi in jam, contest e competizioni coreografiche in Europa e negli Stati Uniti.
Dal 2005 approfondisce tecniche di danza moderna, contemporanea e classica con insegnanti italiani ed internazionali.
Nel 2007 incontra il Tip Tap grazie a Lory Beth Katz e dal 2018 al 2020 segue la formazione professionale di Tap della Scuola Luthier di Guillelmo Alonso a Barcellona.
Dal 2008 è ballerino e coreografo per Zelda Teatro con la quale porta in scena spettacoli in ambito educational su tutto il territorio nazionale.
Nel 2015 scopre i balli swing e velocemente passa da allievo ad insegnante e dal 2019 entra a far parte del Barcelona Shag Team.

ANNA VALERIO, attrice e formatrice
Laureata in lettere con una specializzazione in Antropologia teatrale, dopo numerosi corsi e laboratori, ha consolidato la sua formazione artistica presso la scuola triennale di recitazione Giovanni Poli del Teatro veneziano a l’Avogaria. Ha inoltre approfondito alcuni aspetti del lavoro d’attore sperimentando la poetica di compagnie quali il Lemming, gli Artefatti e gli Ilinx. Conduce laboratori teatrali per bambini ragazzi e adulti, è stata attrice stabile della compagnia Gli Alcuni di Treviso e negli ultimi anni ha preso parte a svariate produzioni teatrali tra Veneto, Piemonte e Trentino diretta da registi come Marco Alotto, Angelo Callipo, Mirko Corradini, Michele Casarin.
Collabora con la nostra compagnia dal 2019 portando in scena lo spettacolo Nina delle stellepuoi salvare il mio pianeta? semifinalista premio IN-BOX VERDE 2021.

2021-04-29T16:27:41+00:00
X

Questo sito utilizza cookies tecnici necessari al suo funzionamento.
Per offrirti il miglior servizio possibile sono stati implementati anche cookies di terze parti a solo scopo statistico e continuando la navigazione o cliccando su OK ne autorizzi l'uso.
Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi