• it
  • en
  • es
  • fr
  • ru
  • zh-hans

dicembre

dom11dic17:0018:00NINA DELLE STELLE a Nanto (Vi)nell'ambito delle iniziative per l'iniziativa regionale Green Tour - verde in movimento17:00 - 18:00 piazza Simposio, Nanto (Vi)

mer14dic10:0011:30I VULNERABILI a Vignola MOprogetto di educazione stradale in collaborazione con gli Uffici Scolastici Territoriali e l'Osservatorio Regionale per l'educazione stradale dell'Emilia Romagna10:00 - 11:30 via Minghelli 11, Vignola MO

gio15dic10:0011:30I VULNERABILI a Modenaprogetto di educazione stradale in collaborazione con gli Uffici Scolastici Territoriali e l'Osservatorio Regionale per l'educazione stradale dell'Emilia Romagna10:00 - 11:30 Piazza della Cittadella, 11 - 41123 Modena

mer21dic9:3011:00I VULNERABILI per MOVESla tournée veneziana de I vulnerabili9:30 - 11:00 via G. Matteotti, Mirano (Ve)

Contatti

Federica Bittante:
E-mail: federica.bittante@zeldateatro.com
mob.: 340 9362803
skype: fedebit
E-mail: info@zeldateatro.com
Fax: 0422 97452

RITORNI

ho visto la pace allo specchio

RITORNI

Perché è così difficile cantare un epos di pace?
Cosa c’è nella pace che alla lunga stanca e non convince?

da Il cielo sopra Berlino di Wenders e Handke

Lo spettacolo RITORNI nasce a vent’anni dalla fine della guerra in Bosnia-Erzegovina con l’obiettivo di raccontare la vita di tanti giovani che, con costanza e coraggio, stanno tentando di ricostruire il loro paese. RITORNI lascia perciò sullo sfondo il racconto del conflitto e delle sue crudeltà per far emergere le piccole storie di impegno quotidiano che testimoniano la ricostruzione di pace basata sulla tolleranza, sulla condivisione e sul perdono.

RITORNI è il racconto autobiografico di un viaggio attraverso i paesi dell’ex-Jugoslavia intrapreso per cercare di capire cosa è successo dopo la guerra in Bosnia. Una ricostruzione civile narrata attraverso le storie di Zijo, giovane rom miracolosamente scampato alla pulizia etnica, che trova la forza di perdonare gli assassini della sua famiglia, di Muhamed e Velibor e del loro ritorno ai paesi di Osmače e Brežani (nei pressi di Srebrenica) per coltivare grano saraceno, fino all’arrivo a Sarajevo, sopravvissuta a oltre mille giorni di assedio, città simbolo di tolleranza e condivisione.

lo spettacolo è stato ospitato da:
Festival Biblico, Treviso e Mogliano Veneto (Tv)
Sala Kolping, Brunico (Bz)
Teatro Aut presso il PIPPO.stage di Bolzano
Festa dei Popoli, Thiene (Vi)
Teatro del Pane, Fontane di Villorba (Tv)
Associazione NOI di Sant’Ambrogio di Fiera, Treviso
Istituto Canossiano Madonna del Grappa, Treviso
Comune di Pieve di Cadore (Bl)
Comune di Campodarsego (Pd)
Associazione Occhi Aperti per Costruire Giustizia (Vi)
Sala San Leonardo di Venezia e Cinema Teatro Don Bosco di Chioggia (Ve) e per Coop Adriatica

repliche per le scuole:
Istituto Riccati-Luzzatti, Treviso
CPIA presso Spazi Bomben di Fondazione Benetton Studi Ricerche, Treviso
Liceo Guggenheim, Venezia
Liceo Canova presso Spazi Bomben di Fondazione Benetton Studi Ricerche, Treviso
Liceo Artistico A. Modigliani e altri istituti superiori della provincia, Padova
Istituto Comprensivo di Campodarsego (Pd)
Liceo Stefanini, Venezia Mestre
Istituto Tecnico Palladio, Treviso
Istituto Secondario di Primo Grado Coletti, Treviso
Liceo Berto, Mogliano Veneto (Tv)
Istituto Secondario Duca degli Abruzzi, Treviso
Istituto penale e casa circondariale, Treviso

narrazione, dai 13 anni e pubblico adulto

Scarica PDF presentazione RITORNI
Scarica PDF scheda tecnica RITORNI

di e con Filippo Tognazzo

una produzione teatrale di Zelda Teatro
con la collaborazione della Fondazione Benetton Studi Ricerche

dedicata ai villaggi bosniaci di Osmače e Brežani, Srebrenica, scelti dal Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino 2014

con il patrocinio di:
Amnesty International Italia
Consiglio d’Europa – Ufficio di Venezia

consulenza scientifica di Andrea Rizza Goldstein, coordinatore per ARCI Bolzano del progetto Ultima fermata Srebrenica

La motivazione di Amnesty International Italia:
“per aver scelto di affrontare le ferite della guerra mettendo un forte accento sul perdono delle violazioni dei diritti umani e la costruzione di un futuro migliore, oltre le violazioni stesse”

Programmazione per:

Ritorni

Nessun evento in programma

2022-10-05T17:28:05+00:00
X